Come smaltire correttamente i rifiuti ingombranti in fase di trasloco

A seguito di un trasloco può capitare che nascano delle situazioni tali per cui si presenti il problema di come gestire correttamente i rifiuti ingombranti. Si pensi ad esempio al cambio di mobilio in tutto in parte con uno nuovo, oppure allo svuotamento di cantine o box in cui sono stati accumulati per anni oggetti. Da qui nasce la domanda: “Cosa fare di questi rifiuti ingombranti?”

Vediamo insieme di rispondere a questo quesito

Quali si definiscono come rifiuti ingombranti?

Il Codice Europeo dei Rifiuti specifica in maniera chiara ed esaustiva quale sono i rifiuti considerati come “ingombranti” e classificati con il codice 200307

Riportiamo un estratto del contenuto del Codice Europeo dei Rifiuti da cui si evince la definizione esatta di rifiuti ingombranti:

    “un rifiuto residuo di grandi dimensioni che non ha trovato collocazione in altre tipologie di raccolta differenziata; in altre parole è ingombrante il rifiuto che residua da tutte le raccolte differenziate, avente dimensioni unitarie tali da non poter essere conferito all’ordinario sistema di raccolta del secco residuo.”

Per riassumere: i rifiuti ingombranti sono classificati tali se non è previsto la possibilità di collocamento in nessuna delle tipologie di raccolta differenziata.

E’ bene evidenziare che un rifiuto è da considerarsi ingombrante non solo per le sue grandi dimensioni ma anche per la sua composizione, quindi ad esempio se è costituito da materiali diversi che hanno diverse tipologie di smaltimento.

Macro categorie di rifiuti classificati come ingombranti:

  • armadi;
  • tavoli;
  • mobili di vario genere;
  • divani, poltrone, sedie;
  • reti e relative strutture;
  • giocattoli molto voluminosi (come case bambole);
  • lampadari;
  • biciclette;
  • bauli
Apm-traslochi-ditta-azienda-trasloco-appartamento-smaltimento-mobili-rifiuti-ingombranti

Luogo comune in materia di rifiuti ingombranti

E’ frequente commettere l’errore di inglobare nella categoria di rifiuti ingombranti anche computer, televisori, apparecchi elettrici, etc.. Questi invece appartengono ad un’altra categoria specifica: RAEE che è l’acronimo di “Rifiuti da Apparecchiature Elettriche ed Elettroniche”.

La peculiarità di questa categoria di rifiuti risiede nel fatto che rispetto a quello tradizionale hanno un processo di gestione completamente diverso. Un esempio di rifiuti categorizzati come RAEE sono alcuni rifiuti ingombranti come un frigorifero o una lavatrice.

Dove buttare i mobili ingombranti

Lo smaltimento dei rifiuti ingombranti, anche nel caso di dimensioni non troppo grandi, non può avvenire attraverso il normale servizio di raccolta differenziata.

Oltre alla dimensione anche la composizione è un fattore determinante in quanto non può essere conferito in nessuna raccolta specifica, in quanto sarebbe troppo complesso il trattamento successivo.

Quali opzioni ci sono per smaltire i rifiuti ingombranti

Abbiamo identificato 2 opzioni: dare una seconda possibilità di vita agli oggetti ingombranti da disfarsi oppure destinarli allo smaltimento

Riciclo e riuso di rifiuti ingombranti

Apm-traslochi-ditta-azienda-trasloco-appartamento-smaltimento-mobili-rifiuti-ingombranti

Evidenziamo come prima opzione di destinazione dei tuoi oggetti ingombrati quella del riciclaggio in quanto una soluzione “green”.

E’ possibile provare a vendere i propri oggetti ingombranti pubblicandone l’annuncio sui siti web preposti alla vendita e\o scambio di oggetti usati. Se non si trovano acquirenti in tempo utile a terminare il trasloco, sempre in ottica di riuso, è possibile anche provare a contattare delle associazioni benefiche che spesso hanno richieste di oggetti di uso comune da persone in difficoltà

Smaltimento dei rifiuti ingombranti

Se si hanno dei mezzi propri a disposizione per il trasporto di rifiuti ingombranti, è possibile portarli presso la piattaforma ecologica del proprio comune di residenza in cui sono presenti appositi contenitori per ogni tipo di rifiuto.

Se invece i rifiuti ingombranti sono troppo voluminosi o pesanti per essere trasportati, ogni comune generalmente offre il servizio gratuito, previa prenotazione obbligatoria, di ritiro dei rifiuti ingombranti presso la propria abitazione.

Se si sceglie quest’ultima opzione, è molto importante rispettare rigorosamente le modalità e i tempi in cui depositare i rifiuti ingombranti in strada onde evitare sanzioni amministrative.

Apm-traslochi-ditta-azienda-trasloco-appartamento-smaltimento-mobili-rifiuti-ingombranti

APM traslochi: un valido aiuto in tutte le fasi del tuo trasloco

Lo smaltimento dei mobili e dei rifiuti ingombranti in fase di trasloco può essere l’ennesimo fattore di stress che si aggiunge a tutti gli altri collegati al cambio di abitazione.

Ma perché aggiungere anche questa incombenza quanto è possibile semplicemente delegarla? APM Traslochi offre infatti il servizio di smaltimento di mobili e rifiuti ingombranti in fase di trasloco.

Non ti preoccupare, ci pensiamo a tutto noi!

Contattaci per un preventivo gratuito

    Questo sito è protetto da reCAPTCHA e da Google Privacy Policy e Termini del servizio applicati.
    Condividi su

    Potrebbe interessarti anche...

    Cerca sul sito

    Richiedi subito un preventivo gratuito

    Scrivici senza impegno e ti ricontatteremo per progettare insieme il tuo futuro trasloco.

      Questo sito è protetto da reCAPTCHA e da Google Privacy Policy e Termini del servizio applicati.