Come progettare il giardino della nuova casa

Se ti stai trasferendo in una nuova casa con annesso un giardino, ad esempio una villetta singola o a schiera, dovrai non solo occuparti dell’organizzazione degli interni e relativo studio degli spazi, ma anche della progettazione degli esterni considerando il prato, quali piante scegliere, di come disporle e quali elementi di arredo utilizzare.

Gli aspetti da tenere in considerazione sono molti ma non ti preoccupare, grazie alla nostra guida saprai districarti alla grande!

Progettazione del giardino della nuova casa

Apm-traslochi-arredare-giardino-casa-nuova-progettazione-rendering

Se sei bravo nel disegno dovrai armarti di carta e penna altrimenti potrai utilizzare diversi software anche gratuiti per disegnare la mappa (non del tesoro) del tuo giardino considerando ogni singolo elemento presente:

  • muri;
  • rocce;
  • siepi e alberi;
  • recinzioni;
  • i pozzetti dell’acqua e del gas.

Misure e prorporzioni: parti fondamentali del progetto

Bisogna porre particolare attenzione ai pozzetti dell’acqua in quando su di essi risulta molto più semplice installare una fontana o un punto d’acqua, estremamente utile sia per l’irrigazione del giardino ma anche come elemento di arredo a se stante.

La mappatura del giardino non può essere solo misure e proporzioni infatti bisognerà tenere in considerazione molti altri aspetti.

Ai fini della disposizione finale di piante, fiori, siepi, cespugli e arredi bisogna considerare molto bene anche le eventuali zone d’ombra e quelle più soleggiate soprattutto nelle ore del pranzo in quanto potrebbe essere utile l’installazione di un gazebo per mangiare al fresco e non sotto il sole diretto.

Presta particolare attenzione anche agli ingombri in modo da evitare che durante la crescita delle piante si possano sovrastare a vicenda a discapito una dell’altra.

Preparazione del prato del nuovo giardino

Qui ci sono due strade da percorrere in base allo stato attuale del prato. Infatti se il prato attuale è già ben curato e lo strato erboso è omogeneo e non si vuole seminare nessuna pianta, ad esempio per un piccolo orticello casalingo, potrai bypassare il lavoro del prato. Viceversa se il prato è in stato di abbandono, preparati a un po’ di fatica.

Bisognerà infatti preparare letteralmente il terreno così da creare i giusti presupposti per la nascita di un nuovo manto erboso.

Apm-traslochi-arredare-giardino-casa-nuova-progettazione-prato

Smussatura del terreno

La prima operazione è certamente la più faticosa, si tratta infatti smussare il terreno con una vanga affondandola per circa 15/20 cm. di profondità e rivoltare tutte le zolle di terra.

Sminuzzamento delle zolle

Successivamente, mediante l’utilizzo di un rastrello a denti metallici, bisognerà rastrellare per sminuzzare le zolle più grosse e, nel contempo, estirpare le erbacce e rimuovere i sassi.

Lo sminuzzamento delle zolle più grosse è un’operazione molto importante se deciderai di seminare delle piante da frutto o da ortaggio.

Ornamenta il tuo giardino con piante nuove

Sicuramente il poter iniziare completamente da zero a scegliere quali piante acquistare è molto stimolante e anche divertente, in quanto ti permetterà di dare libero sfogo alla tua fantasia.

Se però esistono già delle piante ovviamente non dovranno essere eliminate, infatti possono esserci anche delle restrizioni da parte del tuo comune di residenza. Se quindi le terrai sarai comunque libero di modificarne lo stile ad esempio cambiando l’effetto della potatura oppure creando piccole isole di sassolini colorati oppure di mattonelle per giardino.

Quali piante comprare per il giardino della mia casa nuova?

Eccoci alla fatidica domanda “Che piante comprare per il giardino della mia casa nuova?

A differenza dell’arredamento per il giardino che analizzeremo tra poco, per la scelta delle piante dovrai soprattutto tenere bene in considerazione quali sono le zone d’ombra, quelle maggiormente illuminate e quelle a esposizione diretta alla luce del sole. Questa ultima distinzione è molto importante in quanto ci sono piante che hanno bisogno di luce ma non tollerano l’esposizione diretta.

In questa guida non vogliamo tropo scendere in dettagli botanici, siamo traslocatori e non vivaisti ed è per questo che ti invitiamo a rivolgerti a professionisti qualificati che ti sapranno consigliare al meglio.

Consigli utili per le siepi divisorie

Grazie però alla nostra esperienza nei traslochi fatti in ville con giardino ti forniamo un consiglio utile e pratico per la disposizione delle siepi utilizzate come separazione dalla strada o da altri giardini per preservare la vostra privacy: molto spesso per le siepi viene scelta la fotinia in quanto è più robusta e facile da curare.

Il primo pensiero è quello di piantare la fotinia proprio a fianco della recinzione.

Questo però comporta che quando ci sarà la piena crescita e sarà arrivato il momento di potarla per sfoltirne le foglie e i rami, sarà difficile poterci lavorare agevolmente in quanto non ci sarà più spazio sul lato di fotinia attaccato alla recinzione.

Quindi il nostro consiglio è, qualsiasi sia la siepe che sceglierai, piantala sempre almeno ad un metro dalla recinzione.

Apm-traslochi-arredare-giardino-casa-nuova-progettazione-piante-siepi-fotinia

Quali mobili scegliere per arredare al meglio il giardino della tua nuova casa

Sicuramente il poter iniziare completamente da zero a scegliere quali piante acquistare è molto stimolante e anche divertente, in quanto ti permetterà di dare libero sfogo alla tua fantasia.

Se però esistono già delle piante ovviamente non dovranno essere eliminate, infatti possono esserci anche delle restrizioni da parte del tuo comune di residenza. Se quindi le terrai sarai comunque libero di modificarne lo stile ad esempio cambiando l’effetto della potatura oppure creando piccole isole di sassolini colorati oppure di mattonelle per giardino.

Come utilizzare al meglio gli spazi nel giardino

 Esatto, la prima domanda da porsi è proprio questa ovvero cosa mi piacerebbe fare nel mio giardino nuovo? La domanda è legittima, anzi obbligatoria, in quanto sarà diverso l’arredo per chi ama organizzare pranzi e cene all’aperto rispetto a chi preferisce adibirlo a mini area giochi per figli o animali domestici o rispetto a chi vorrà destinarlo a un piccolo angolo di relax.

Nel primo caso, dovrai optare per un set di tavolo e sedie per pranzare e cenare con possibilità di inserire nel tavolo un ombrellone oppure, se lo spazio lo permette, di installare anche un gazebo sempre utile per ripararsi dal sole diretto o nel caso delle piogge estive, brevi ma intense.

Se i principali utilizzatori saranno i tuoi figli, verrà naturale dedicare a loro una bella porzione di spazio dell’area esterna in cui potrai inserire un dondolo, un’amaca, un materasso gonfiabile e in vista dei caldi pomeriggi d’estate anche installare anche una bella piscina gonfiabile per rinfrescarsi un po’

Se invece, l’intento è quello di creare un angolo relax, per leggere in tranquillità all’aperto o prendere il sole, saranno irrinunciabili un lettino e ombrellone.

Apm-traslochi-arredare-giardino-casa-nuova-progettazione-modibili-esterni-gazebo
Apm-traslochi-arredare-giardino-casa-nuova-progettazione-modibili-esterni-lettino-sdraio-ombrellone-piscina

Consigli utili per la scelta del materiale dei mobili da giardino

Come per le siepi divisorie, anche sulla scelta del materiale del mobili da giardino ti possiamo fornire qualche consiglio pratico in base a tutti i traslochi di arredamenti da giardino eseguiti in questi 40 anni di attività. Di sicuro gli arredi in legno sono tra i più ricercati dal punto di vista estetico per la loro raffinatezza ed eleganza.

A loro volta possono essere realizzati con essenze di vario tipo. Quelle più diffuse sono teak, eucalipto e acacia, che si contraddistinguono per la loro

  • robustezza;
  • alto livello di sopportazione raggi UV 
  • resistenza all’umidità.

Nulla è però eterno e gli arredi da giardino in legno con il trascorrere del tempo  tendono a ingrigirsi e necessitano una manutenzione periodica per mantenerne la propria bellezza nel tempo.

Per una scelta eco-sostenibile, ti consigliamo di scegliere legni certificati FSC oppure PEFC. Queste sigle indicano che il legno impiegato per la realizzazione dei mobili da giardino è stato prelevato da una foresta o da un bosco, gestito in modo sostenibile.

APM Traslochi: un evergreen nel trasloco di mobili da giardino

Se nella tua attuale residenza hai già un giardino arredato e le dimensioni di quello nuovo permettono un adattamento totale e parziale dell’attuale mobilio da esterno, potrai contare su di noi anche per il trasloco in totale sicurezza dei mobili da giardino compresi tavoli, sedie, barbecue, dondoli e gazebo.

Contattaci per un preventivo gratuito

    Questo sito è protetto da reCAPTCHA e da Google Privacy Policy e Termini del servizio applicati.
    Condividi su

    Potrebbe interessarti anche...

    Cerca sul sito

    Richiedi subito un preventivo gratuito

    Scrivici senza impegno e ti ricontatteremo per progettare insieme il tuo futuro trasloco.

      Questo sito è protetto da reCAPTCHA e da Google Privacy Policy e Termini del servizio applicati.